Servizio di Prevenzione e Protezione

Informativa obbligo Green Pass

ACCESSO AI LUOGHI DI LAVORO E OBBLIGO DI GREEN PASS PER I LAVORATORI, CLIENTI E I FORNITORI ESTERNI

Si informano tutti i collaboratori, i fornitori, clienti e in generale tutti i soggetti esterni che, a far data dal 15 ottobre 2021, l’accesso ai luoghi di lavoro è subordinato al possesso ed alla verifica del certificato verde COVID-19.
A tal proposito il Decreto-legge 21 settembre 2021, n. 127, dispone infatti che dalla data sopra ricordata e fino al 31 dicembre 2021 è fatto obbligo, ai fini dell’accesso ai luoghi di lavoro in cui è svolta l’attività lavorativa, di possedere ed esibire, su richiesta, la certificazione verde COVID-19 (c.d. “Green Pass”) e tale obbligo si applica anche a tutti i soggetti che svolgono, a qualsiasi titolo, la propria attività lavorativa nei luoghi di lavoro della ditta.

Per i lavoratori esterni la verifica sul rispetto delle prescrizioni è effettuata, oltre che all’accesso dei luoghi di lavoro, anche dai rispettivi datori di lavoro.
Si invitano pertanto tutti i fornitori ad accertarsi preliminarmente all’invio del proprio dipendente presso i locali aziendali della regolarità del lavoratore circa il possesso di valida certificazione verde, con la precisazione che in assenza di tale requisito l’attività commissionata non potrà evidentemente essere svolta.

Tale obbligo si applica naturalmente anche alla clientela, ai lavoratori autonomi e ai liberi professionisti, i quali dovranno quindi possedere ed esibire la propria certificazione verde COVID-19 ogniqualvolta accedano ai locali aziendali.